Il brunch della domenica

.

.

Il brunch della domenica

.

Il brunch: le origini

Il rito del brunch nasce nell’Inghilterra dell’Ottocento, quando venivano organizzati grandi buffet nelle ville e nelle tenute dopo le battute di caccia.
Il termine è stato coniato nel 1895 da Guy Beringer che definì il brunch come la colazione ideale per la domenica mattina dopo gli stravizi del sabato notte.
Lo scrittore lo associava indirettamente al pasto dei cacciatori, descrivendolo come un momento conviviale di allegria e socievolezza in cui, al consueto pasto della domenica, si sostituiva una versione più leggera adatta alle fatiche del post-caccia.
Negli anni ’80 si è invece trasformato in un vero e proprio fenomeno di mondanità diffondendosi tra i broker di Wall Street, tra i creativi di Greenwich Village, tra gli skater di Central Park ed anche tra le famiglie del New Jersey.
Oggi, quando si pensa al brunch, la mente corre ad un piacevole momento di relax accompagnato da buon cibo, in cui è importante tanto la compagnia quanto il luogo di ritrovo.

.

.

Il brunch: significato

Il termine deriva dall’inglese brunch, parola a metà tra br(eakfast), “colazione”, e (l)unch, “pranzo”, e indica un pasto consistente in una commistione tra prima e seconda colazione anglosassone, consumato solitamente a metà o tarda mattinata.
È noto anche nell’italiano colloquiale con il termine colanzo, da col(azione) e (pr)anzo, pur non trattandosi di un neologismo registrato ufficialmente.

.

.

Il brunch in Italia fra Roma e Milano

Nelle grandi città come Roma e Milano, il brunch è diventato presto il pasto principale della domenica. Un appuntamento irrinunciabile per molti appassionati gastronomici che permette di prendere la giornata con più calma, rinunciando al classico pranzo domenicale. Per questo sono già molti i locali che hanno abbracciato questo servizio conquistando un tipo di clientela differente rispetto al classico pranzo domenicale (giovane, alto spendente e cosmopolita).  

.

.

Brunch Roma 2020

A Roma, una valida proposta è quella di Camillo B. a Piazza Cavour 21/A, nel cuore del quartiere residenziale Prati. È, infatti, un momento che da sempre suggerisce il coinvolgimento di diverse tipologie di clientela, dalle giovani comitive alle famiglie con bambini!
Insomma, è l’appuntamento perfetto per chi desidera passare del tempo in allegria, a un prezzo ragionevole senza rinunciare a del buon cibo in un contesto dinamico e frizzante!
Una menzione particolare và a Teatr’azione, l’associazione di Margherita Ciaralli che da sempre presta a Camillo B. l’animazione per i più piccoli tutte le domeniche organizzando straordinari spettacoli con le marionette, laboratori di riciclo, sfilate, zucchero filato e chi più ne ha più ne metta!

.

.

Il Brunch da Camillo: come funziona

La formula Brunch di Camillo B. prevede una quota fissa per gli adulti (20€) e una per i più piccoli (10€), con animazione inclusa e acqua e bevande escluse: comprende inoltre un ricchissimo buffet di sfiziosità dolci e salate, dalla pizzeria alla cucina. Spiccano in particolar modo i pancakes espressi accompagnati da una spettacolare fantasia di guarnizioni che possono essere aggiunte a piacere!
L’orario del Brunch di Camillo B. è dalle 12:15 alle 15:15, vi aspettiamo tutte le domeniche a Piazza Cavour 21/A!

.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Se vuoi avere maggiori informazioni, scrivici indicando più dettagli possibile in merito alla tua richiesta.
Ti risponderemo nel più breve tempo possibile